Tenta disarmare vigile, morso al braccio

Gli agenti erano intervenuti per un tentativo di suicidio

(ANSA) - MILANO, 7 OTT - Ha cercato di suicidarsi ma, quando è stato salvato dagli agenti intervenuti, li ha aggrediti tentando di disarmarne uno senza riuscirci per la prontezza di una vigilessa che l'ha morso con forza al braccio. E' accaduto a Rho, alle porte di Milano, ed è stato reso noto da Riccardo De Corato, assessore alla Sicurezza di Regione Lombardia.
    L'uomo, un 45enne incensurato, si trovava su un cavalcavia autostradale con l'evidente intento di gettarsi di sotto e sul posto sono arrivati, chiamati dai cittadini, la Polizia locale e i Carabinieri. Bloccato dall'agente donna e da un carabiniere, il 45enne li ha messi in seria difficoltà anche per via della stazza (oltre cento chili). Vista la scena è quindi intervenuto il secondo vigile, a cui l'uomo ha cercato di sottrarre la pistola dalla fondina, che però non si è aperta grazie alla chiusura di sicurezza. La vigilessa allora lo ha morso facendolo desistere. I tre, con l'aiuto del secondo carabiniere, lo hanno ammanettato e portato all'ospedale di Rho per un Tso.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA