Afghanistan: 18 anni di guerra, minori mai visto la pace

Save the children: migliaia morti o feriti, 3,7 mln senza scuola

Nel 18/o anniversario dall'inizio del conflitto tra le forze della coalizione e i talebani in Afghanistan Save the Children evidenzia come gli abitanti tra i 0 e i 18 anni nel Paese non abbiamo mai conosciuto altro che violenze e terrore. In soli tre anni, tra il 2015 e il 2018, 12.500 minori sono stati uccisi o feriti e 3,7 milioni di ragazzi non hanno una scuola.

Nell'occasione, l'Organizzazione chiede alle parti in conflitto "di rispettare le leggi internazionali per la protezione dei minori e di non colpire più scuole e ospedali". "Ogni giorno 20 milioni di bambini si alzano per iniziare la giornata con la paura degli spari e delle bombe - afferma in una nota -, che li possono colpire nelle strade, nelle scuole o nelle loro case.

In soli 3 anni (2015-2018) 12.500 minori sono stati uccisi o feriti e 274 arruolati per combattere, 3,8 milioni hanno bisogno di assistenza umanitaria e 600.000 sono afflitti da malnutrizione grave, mentre 3,7 milioni sono senza scuola, soprattutto bambine (60% del totale). Almeno 700 scuole sono state chiuse a causa del conflitto solo nel 2018". Le violenze sono continuate con intensità costante negli ultimi mesi: solo ad agosto sono state uccise 74 persone in media al giorno, ha dichiarato Onno Van Manen, Direttore di Save the Children in Afghanistan.

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA