Papa, insensato chiudere a migranti

L'incontro di preghiera per la pace di Sant'Egidio a Madrid

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 15 SET - "È insensato" chiudere "gli spazi, separare i popoli, anzi contrapporre gli uni agli altri, negare ospitalità a chi ne ha bisogno e alle loro famiglie". Così il Papa in un messaggio all'Incontro Internazionale di Preghiera per la Pace, promosso dalla Comunità di Sant'Egidio, in corso a Madrid. "In questo modo si fa 'a pezzi' il mondo, usando la stessa violenza con cui si rovina l'ambiente e si danneggia la casa comune". Francesco ha allora lanciato un appello: "Quello che stiamo vivendo è un momento grave per il mondo. Tutti dobbiamo stringerci, vorrei dire con un solo cuore e una sola voce, per gridare che la pace è senza confini, senza frontiere. Un grido che sale dal nostro cuore".
    Trent'anni fa, con la caduta del muro di Berlino, cominciava per l'Europa un processo di distensione ma "abbiamo, purtroppo, assistito, con enorme tristezza, allo spreco di quel dono di Dio che è la pace, dilapidato con nuove guerre e con la costruzione di nuovi muri e nuove barriere".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA