Papa, errato pensare cattivi sono altri

All'Angelus, 'non crediamoci sempre buoni e giusti'

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 15 SET - "Sbagliamo quando ci crediamo giusti, quando pensiamo che i cattivi siano gli altri.
    Non crediamoci buoni, perché da soli, senza l'aiuto di Dio che è buono, non sappiamo vincere il male". Lo ha detto il Papa all'Angelus sottolineando che è sbagliato "credere in un dio più rigoroso che misericordioso, un dio che sconfigge il male con la potenza piuttosto che col perdono. Non è così, no, Dio salva con l'amore, non con la forza; proponendosi, non imponendosi".
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA