Papa: Dio non può essere pretesto muri

Appello ai vescovi, sta a noi che nessuno semini odio

(ANSA) - CITTA' DEL VATICANO, 12 SET - "La vicinanza al popolo affidatoci non è una strategia opportunista, ma la nostra condizione essenziale". Lo ha detto Papa Francesco ricevendo un gruppo di vescovi ordinati nell'ultimo anno. "Sta a noi che nessuno avverta Dio come lontano, che nessuno prenda Dio a pretesto per alzare muri, abbattere ponti e seminare odio. E' brutto quando un vescovo alza muri, abbatte ponti, fa il contro-vescovo"", ha aggiunto il Papa.
    "Per favore, non circondatevi di portaborse e yes men, i preti arrampicatori che cercano sempre...per favore fuori! Non bramate di essere confermati da coloro che siete voi a dover confermare": è l'appello che Papa Francesco ha rivolto ai vescovi ordinati nell'ultimo anno che partecipano al corso di formazione promosso dalla Congregazione per i Vescovi e dalla Congregazione per le Chiese Orientali.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA