Ogliastra, minacce a vicesindaco

Una bara col suo nome sul muro del cimitero di Lotzorai

(ANSA) - NUORO, 12 AGO - Una bara con il nome del vicesindaco e una data: 15 agosto 2019. Ancora intimidazioni ai danni degli amministratori locali della Sardegna. Questa volta nel mirino è finito il vicesindaco del Comune di Lotzorai, in Ogliastra, Esquilino Cinus.
    Ignoti, nella notte tra sabato e domenica, hanno disegnato un feretro con una vernice spray, e accanto il suo nome, sul muro perimetrale del cimitero. Le scritte sono state già cancellate, e questa mattina Cinus si è presentato dai carabinieri della stazione di Santa Maria Navarrese per sporgere formale denuncia.
    È il quarto episodio del genere nelle ultime settimane. Prima del vicesindaco di Lotzorai erano stati bersaglio di intimidazioni i primi cittadini di Cardedu, Matteo Piras (auto bruciata), e di Girasolo, Matteo Congiu (molotov davanti all'abitazione), e il vicesindaco di San Teodoro, Alberto Melinu (lettera di minacce).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA