• Tokyo 2020, da nuoto a vela, tutte carte olimpiche azzurre

Tokyo 2020, da nuoto a vela, tutte carte olimpiche azzurre

Finora sono 32 qualificati per 8 discipline, si punta quota 300

Un anno a Tokyo 2020, ma il cammino delle azzurre e degli azzurri alle prossime Olimpiadi è già iniziato con le gare internazionali che assegnano le prime carte olimpiche per i Giochi estivi che si svolgeranno in Giappone dal 24 luglio al 9 agosto del prossimo anno. L'Italia ambisce a portare una consistente delegazione tra sport individuali e a squadre, per un totale che potrebbe avvicinarsi alla soglia dei 300 azzurri ma molto dipenderà anche dalle qualificazioni degli sport di squadra dove già sappiamo che non ci sarà il calcio, salvo ripensamenti della Fifa sul fronte femminile. 

Per ora sono 32 i qualificati: 15 uomini e 17 donne in 8 discipline differenti ma sono solo tre i pass individuali sicuri e arrivano tutti dal nuoto: Rachele Bruni, Gregorio Paltrinieri e Mario Sanzullo per la 10 km di fondo. Sono 12 pass e una disciplina in meno tra i qualificati rispetto a quattro anni fa a un anno dai Giochi di Rio 2016, ma il conto alla rovescia allora iniziò il 5 agosto. Al di sotto delle aspettative tiro a segno (-3) e tiro con l'arco (-2), mentre la vela resta in linea con i suoi standard rispetto alle precedenti edizioni dei Giochi grazie alle prime carte olimpiche già assicurate nel 470 femminile, nel 470 maschile, nel Laser Radial, nel Nacra17 e nel RS:X maschile e femminile. Discorso diverso per il pentathlon, che vedrà il prossimo appuntamento con i primi pass olimpici il 10-11 agosto agli Europei di Bath.

Anche il tiro a volo è al di sotto della media ma solo perché è stato cancellato il double trap dalle prossime competizioni olimpiche. Pass staccato però nel trap femminile e nello skeet maschile e femminile. In stand by il pugilato, ma solo perché le qualificazioni olimpiche non sono mai partite: sospesa la Federazione internazionale dopo gli scandali degli ultimi anni, il torneo olimpico sarà organizzato direttamente dal Cio con qualificazioni da gennaio 2020. Nella ginnastica ritmica l'Italia ha già qualificato la squadra nazionale. Sono due le carte olimpiche nel tiro a segno, nella carabina libera 3 posizioni 50 metri maschile e nella carabina 10 metri aria compressa maschile. Così come nel tiro con l'arco, una carta olimpica invece nella piattaforma 10 metri dei tuffi.

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA