Aperta inchiesta su morte 22enne

Primi rilievi autopsia, frattura sterno compatibile con caduta

(ANSA) - MILANO, 17 LUG - E' un fascicolo a 'modello 45', senza ipotesi di reato né indagati, quello che è stato aperto lo scorso 6 luglio dalla Procura di Milano che indaga sulla morte di Stefano Marinoni, il 22enne scomparso lo scorso 4 luglio e ritrovato morto alla base di un traliccio il 12 luglio ad Arese, in provincia di Milano. Sul caso indaga il pm di turno Mauro Clerici che non ha quindi, per il momento, ritenuto di procedere per omicidio. Ieri è stata effettuata l'autopsia sul corpo del giovane, e dai primi rilievi è emerso che la frattura dello sterno è compatibile con una caduta dall'alto. Gli accertamenti autoptici serviranno per chiarire le cause della morte. Da quanto è trapelato, l'ipotesi maggiormente in campo tra inquirenti e investigatori è quella del gesto volontario.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA