Madre coordinava spaccio figli,arrestati

Operazione Dda nella Locride smantella organizzazione familiare

(ANSA) - BENESTARE (REGGIO CALABRIA), 9 LUG - Sei persone, tra le quali una madre che era a capo della presunta organizzazione e i suoi tre figli, sono state arrestate all'alba a Benestare dai carabinieri del Comando provinciale di Reggio Calabria, supportati dallo squadrone eliportato Cacciatori di Calabria, con l'accusa a vario titolo di associazione finalizzata all'acquisto, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. Gli arresti sono stati fatti in esecuzione di un'ordinanza di custodia cautelare emessa dalla Procura distrettuale di Reggio Calabria nell'ambito di un'operazione denominata Nikita. La donna, Teresa Pizzata, vedova, di 56 anni, secondo quanto emerso dalle indagini, attraverso un'attività di spaccio strutturata e intensiva coordinava i figli Giuseppe (33), Rosario (30) e Antonio (25) sia nella vendita ai consumatori finali sia nella fornitura ad altri spacciatori, gli altri due arrestati: Giovanni Argirò (40) e Mario Bottari (47).
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA