Giochi, a rischio 17mila posti di lavoro

Ricerca Cgia-Astro, "alta tassazione e regolamenti stringenti"

(ANSA) - ROMA, 4 LUG - Tra inasprimento fiscale e regolamenti sempre più stringenti, il settore dei giochi in Italia rischia di perdere 17.000 posti di lavoro, pari al 30% dell'occupazione globale. L'allarme è stato lanciato dalla Cgia di Mestre che questa mattina ha presentato il primo report sul mondo del gioco legale realizzato su incarico dell'associazione dei gestori Astro. Secondo quanto emerso dai dati pubblicati dal dossier, in Italia il comparto dei giochi ha 57 mila occupati, tra addetti diretti e indotto. L'aumento della tassazione, tra le più alte in Europa, potrebbe causare una perdita occupazionale di 7.000 posti, ai quali si aggiungerebbero altri 10.000 se anche il resto d'Italia dovesse seguire l'esempio del Piemonte, che negli due ultimi anni ha dichiarato guerra aperta a slot e gioco d'azzardo.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA