Strafe Erba,difesa ricorre in Cassazione

Rosa e Olindo Romano vogliono analisi su oggetti non esaminati

(ANSA) - MILANO, 26 GIU - I legali di Olindo Romano e Rosa Bazzi sono ricorsi nuovamente in Cassazione per ottenere di analizzare reperti mai esaminati trovati sul luogo della strage di Erba nella quale furono uccise quattro persone, tra cui un bambino di due anni, mentre una quinta rimase ferita gravemente l'11 dicembre del 2006. Si tratta di campioni biologici dai quali potrebbero essere tratti "profili genetici non rilevati durante le indagini espletate nel 2007" e un accendino trovato sul pianerottolo dell'appartamento in cui avvenne il massacro per il quale i coniugi furono condannati all'ergastolo in via definitiva. Gli avvocati Fabio Schembri e Luisa Bordeaux chiedono inoltre l'accesso ai server in cui sono depositati i file delle intercettazioni. Una richiesta in tal senso era stata bocciata nei mesi scorsi dalla Corte d'assise di Como. Da qui un nuovo ricorso alla Suprema corte perché disponga gli accertamenti in funzione di un'istanza di revisione della sentenza.
    L'udienza si terrà il 12 settembre.
   

        RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

        Video ANSA