Pm, Sy voleva strage su pista Linate

Per inquirenti voleva condizionare politiche su immigrazione

(ANSA) - MILANO, 11 GIU - Dalle indagini dei carabinieri di Milano, coordinate dai pm Alberto Nobili e Luca Poniz, durante poco più di due mesi, si è rafforzata l'idea che Ousseynou Sy, l'autista che il 20 marzo ha tenuto in ostaggio 50 bambini, due insegnanti e una bidella e poi ha dato fuoco al bus, a San Donato Milanese, volesse fare una strage sulla pista di Linate.
    Da imputazione l'uomo aveva "l'intento di condizionare i pubblici poteri in relazione alle politiche in materia di accoglimento degli stranieri, di intimidire la popolazione".
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA