Esplosione vicino Roma: ipotesi errore

Gas incanalato nell'edificio avrebbe saturato vano ascensore

(ANSA) - ROMA, 10 GIU - Potrebbe esserci un errore umano dietro l'esplosione che stamattina ha coinvolto la sede del comune di Rocca di Papa, vicino Roma. E' una delle ipotesi al vaglio degli investigatori. Chi indaga non esclude che durante i lavori di scavo in strada possa essere stata danneggiata una tubatura e che il gas si possa essere poi incanalato fino all'altezza dei palazzi coinvolti nell'esplosione. Testimoni parlano di un forte odore di gas risalire dal canale dell'ascensore che poi si è saturato ingenerando l'esplosione. A fare da innesco, secondo i primi rilievi, potrebbe essere stata proprio l'impianto elettrico che alimenta l'ascensore dell'edificio. Sulla vicenda sono in corso indagini del carabinieri della compagnia di Frascati che stanno acquisendo le immagini delle telecamere e ascolteranno gli operai della ditta che erano al lavoro stamattina.
   

    RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

    Video ANSA