Emigrata torna ad Alghero dopo 66 anni

Commovente ricongiungimento familiare e targa di bentornata

(ANSA) - ALGHERO, 20 MAG - Parla ancora benissimo l'algherese e giura di ricordarsi tutto della città che ha lasciato quando aveva sei anni per andare a Buenos Aires al seguito di suo padre muratore, e nella quale ha sempre desiderato ritornare. Mariella Langella, 72 anni, ha toccato il suolo sardo questa mattina dopo 66 anni. L'aereo atterrato da Roma con leggero ritardo ha prolungato di qualche minuto il coronamento del suo sogno, ma ne è valsa la pena. "Sono felice, amo Alghero e mi sento algherese", sono state le prime parole di Mariella appena raggiunta la hall dell'aeroporto, dove ad attenderla c'erano i suoi zii Teresa, Graziella e Angelino Ballone, i soli fratelli ancora in vita di sua madre, che era la più grande di dieci figli.
    Mariella ha lasciato Alghero nel 1953. Ci torna oggi, per la prima volta, col figlio Cavi. Arrivata bambina in Argentina, della città calatalana gli è rimasta la lingua, che ha sempre parlato a casa col padre e la madre Pinuccia Ballone.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA