Segretaria Antinori:eseguito suoi ordini

Atto scritto in appello a Milano, confermata ipotesi accusa

(ANSA) - MILANO, 08 APR - Ha ammesso le sue responsabilità spiegando di non essere mai stata capace di opporsi "alle richieste" avanzate e, riferendosi a Severino Antinori, di aver sempre "eseguito gli ordini". E' la dichiarazione scritta depositata in appello a Milano da Bruna Balduzzi, la segretaria del medico con cui lavorava alla Clinica Matris e con cui ora è a processo per il caso di prelievo forzato di ovuli a una infermiera a cui ha chiesto 'scusa' e per traffico di ovociti.
    Per la prima volta viene confermata da un imputato l'ipotesi dell'accusa.
   

      RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

      Video ANSA