F35: gen. Vecciarelli, indispensabili

'Chi ce l'ha farà parte del gruppo di Paesi guida'

(ANSA) - ROMA, 14 FEB - "Il caccia F35 non è una macchina fine a se stessa, ma rappresenta effettivamente una rivoluzione politico-militare, che potrà portare chi ce l'ha ad esser parte di quel gruppo di Paesi che guideranno le azioni e prenderanno le decisioni e chi non ce l'ha invece a seguire". Lo ha detto il capo di Stato Maggiore della Difesa, generale Enzo Vecciarelli, in audizione alle commissioni DIfesa congiunte di Camera e Senato.
    L'F35, ha proseguito il generale Vecciarelli, "è un 'game changer', che ci porterà ad avere benefici soprattutto nell'information security, a entrare nel circolo di coloro che potranno scambiare informazioni". Inoltre, ha aggiunto, "oggi è l'unica macchina che potrà sostituire gli aerei a decollo verticale di cui c'è bisogno per la nostra portaerei. In prospettiva - ha concluso - saranno indispensabili".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA




Modifica consenso Cookie