Agente ferito Viareggio, fermato giovane

Ventenne marocchino accusato di tentato omicidio

(ANSA) - VIAREGGIO (LUCCA), 9 FEB - E' stato fermato dalla polizia il presunto responsabile del ferimento dell'agente aggredito lo scorso 6 febbraio durante controlli antidroga nella pineta di Ponente a Viareggio. E' un ventenne marocchino, immigrato irregolare, già conosciuto alle forze dell'ordine.
    Tentato omicidio l'ipotesi di reato contestata. Il ventenne è stato sottoposto a fermo di iniziativa da parte della polizia.
    Ricostruendo quanto accaduto, la questura di Lucca spiega che il ventenne, la sera del 6 febbraio, "era a spacciare nella pineta, con altri connazionali; sentendosi braccato ha impugnato un corpo contundente, probabilmente una grossa pietra, e ha colpito il poliziotto, appostato tra la vegetazione in servizio di osservazione", causandogli un "trauma cranico, forte emorragia e una grave frattura dell'osso frontale". Il poliziotto, trasportato in ospedale in codice rosso e operato.
    Dichiarato fuori pericolo, è tuttora ricoverato: le sue condizioni sono in miglioramento.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA