La morte di Cucchi, indagato il generale Casarsa

Sarà sentito in aula, era comandante del Gruppo Roma dei Carabinieri

Sarà ascoltato in aula nell'ambito del processo sulla morte di Stefano Cucchi, che vede imputati 5 carabinieri, il generale dell'arma Alessandro Casarsa, indagato dalla Procura di Roma nell'inchiesta-bis sui depistaggi avvenuti dopo la morte del geometra. Il nome di Casarsa compare nella lista testi depositata da un legale di parte offesa. Dell'iscrizione nel registro degli indagati, per il reato di falso in atto pubblico, ne scrive oggi il Corriere della Sera. L'iscrizione di Casarsa, che all'epoca dei fatti era comandante del Gruppo Roma, è legata alla vicenda delle presunte manipolazioni di due relazioni di servizio sullo stato di salute del geometra arrestato il 15 ottobre del 2009 e deceduto sette giorni dopo mentre si trovava detenuto presso il reparto protetto dell'ospedale Sandro Pertini.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA