Meno Irpef su 'anticipo' liquidazione dipendenti pubblici

Ma non su indennità di fine servizio superiori a 50.000 euro

Arriva uno sconto Irpef sulle liquidazioni di dipendenti pubblici per assorbire i maggiori costi di chi si farà anticipare la buonuscita da un finanziamento bancario. Un articolo del Decretone, con le norme su Quota 100, fissa una serie di alleggerimenti sul prelievo fiscale quando verrà pagato il trattamento di fine servizio (Tfs). Lo sconto, che varia da 1,5 punti percentuali se l'indennità vera e propria arriva con un anno di ritardo a 7,5 punti se il ritardo è superiore a 5 anni, non si applica per indennità sopra i 50.000 euro. Con in decretone introdotta una stretta sul gioco illegale con una maxi multa tra i 20 e i 50 mila euro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA