Brexit: May vede opposizioni, ma Corbyn non molla

Leader Labour conferma precondizione, 'niente no deal'

(ANSA) - LONDRA, 17 GEN - Rischia di essere già in un vicolo cieco la consultazione avviata con le opposizioni da Theresa May - dopo la bocciatura del suo accordo sulla Brexit e lo scampato pericolo sulla mozione di sfiducia di ieri - per cercare una linea comune sul divorzio dall'Ue. La premier Tory ha incontrato ieri sera alcuni leader e oggi una rappresentanza bipartisan di parlamentari affiancata da ministri di primo piano, ma continua a essere snobbata da Jeremy Corbyn, numero uno del Labour, ossia del partito che conta oltre 260 deputati alla Camera dei Comuni contro i poco più di 300 del gruppo conservatore.
    Corbyn ha ribadito di essere pronto a incontrare May solo se la premier toglierà preliminarmente dal tavolo ogni ipotesi di no deal, cosa che per ora Downing Street si rifiuta di fare. La mossa è stata criticata da qualche deputato e da Tony Blair, ma ha il sostegno di tutto il vertice laburista che non esclude un nuovo voto di sfiducia contro il governo se May dovesse presentarsi lunedì a mani vuote quando dovrà tornare ai Comuni per indicare le linee d'un qualche piano B sulla Brexit.(ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA