Battisti: Becciu, no a istinti forcaioli

"Chi sbaglia merita la condanna ma come persona anche rispetto"

    "In Italia abbiamo una cultura giuridica di primo grado, non possiamo risvegliare nella gente certi istinti forcaioli": lo ha detto a margine della presentazione al Senato di "I miei santi in paradiso. L'amicizia di Giulio Andreotti con le figure più note del cattolicesimo del Novecento", di Leonardo Sapienza e Roberto Rotondo (edito dalla Lev)  il cardinale Angelo Becciu, a proposito di Cesare Battisti.

"Chi sbaglia merita la condanna, la deve espiare ma come persona merita rispetto". Becciu ha detto di aver "sofferto" quando ha visto le immagini del rientro di Battisti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA