Apre l'ospedale dei Castelli

Quasi 350 posti letto per struttura Ariccia costata 120 mln

(ANSA) - ARICCIA (ROMA), 18 DIC - Se ne iniziò a parlare nel lontano 1999, la scorsa settimana è nato Andrea, il ‎primo 'fiocco azzurro' di una sala parto nuova di zecca. L'Ospedale dei Castelli, una delle strutture più attese ma anche più travagliate della sanità del Lazio, è realtà. Un ospedale pubblico - il primo che apre dopo il commissariamento sanitario della Regione - con personale completamente pubblico. "Un ospedale moderno, un polmone vivo e nuovo della nostra sanità regionale" lo definisce, al taglio del nastro, il governatore Nicola Zingaretti. Da qualche giorno avevano già preso servizio medici e infermieri, e le prime ambulanze del 118 vi avevano accompagnato i pazienti. Ma da oggi il maxi-ospedale è ufficialmente pronto a rispondere alle esigenze di un popolosissimo bacino della provincia sud di Roma: circa 300 mila persone, fa i conti il dg della Asl Roma 6 Narciso Mostarda.
    L'ospedale - costato 120 milioni - sorge sulla via Nettunense, nel territorio di Ariccia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA