Strasburgo: Italia innalza controlli antiterrorismo

Salvini: 'Massima attenzione per i radicalizzati'

In seguito all'attentato di Strasburgo, anche l'Italia innalza al massimo livello i controlli antiterrorismo in vista delle festività natalizie e di fine anno. L'indicazione a prefetti e questori è arrivata al termine della riunione straordinaria del Comitato di analisi strategica antiterrorismo (Casa) svoltasi al Viminale per analizzare il quadro della minaccia dopo gli eventi francesi.

Sono al momento esclusi collegamenti con l'Italia dell'attentatore di Strasburgo. L'esclusione di eventuali collegamenti è stata possibile grazie all'analisi delle informazioni provenienti dalle autorità francesi alle quali comunque l'Italia ha assicurato il massimo supporto.

"C'e' una situazione di massima attenzione da nord a sud per tutti i radicalizzati, terroristi e gli estremisti di ritorno", lo ha detto il vicepremier e ministro dell'interno Matteo Salvini commentando i fatti di Strasburgo. "Occorre individuare, ricercare, bloccare e arrestare con ogni mezzo: verificare chi entra e chi esce da un Paese. Questo non è un diritto ma un dovere per la difesa del territorio e dei confini".

"L'arresto immediato di chiunque in queste ore sta esultando online", lo ha evocato il vicepremier e ministro dell'Interno Matteo Salvini parlando della situazione seguita all'attentato di Strasburgo.

"La nostra polizia postale è all'avanguardia e sta setacciando la rete per cercare gli infami che festeggiano la morte di qualcun altro", ha aggiunto.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA