Rappresentazione 'educativa' con SS

Lega attacca, monito prefettura. 'Ma è solo un metodo educativo'

(ANSA) - MILANO, 5 DIC - E' di nuovo polemica, nel Milanese, sulle rievocazioni storiche di un educatore e assessore all'Istruzione di un comune dell'hinterland (a guida Pd) che da una decina d'anni organizza delle "drammatizzazioni storiche" in cui sfoggia divise da SS, manette e manganelli coinvolgendo gli studenti a fini educativi per ricordare l'orrore dell'oppressione nazista. Questa volta, dopo la denuncia di una consigliere comunale della Lega, Paola Malcangio, è intervenuta la prefettura, che con una lettera al sindaco della cittadina, Cernusco sul Naviglio, ha richiamato alla "prudenza" per non "turbare la coscienza civica" pur riconoscendo che si tratta di un metodo educativo. Così, alla fine, la rappresentazione, pare, si farà, ma senza simboli nazisti. Nell'aprile dello scorso anno una interrogazione parlamentare di Debora Serracchiani al ministro Minniti aveva stigmatizzato un patrocinio per una rievocazione storico-militare a sfondo nazista a Cologno Monzese (Milano) definita "grave revisionismo storico".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA