Tangenti per lavori metano, tre arresti

Coinvolto un funzionario del ministero dello Sviluppo Economico

(ANSA) - FORLÌ, 13 NOV - Estorsione, corruzione, turbata libertà degli incanti, favoreggiamento personale e false informazioni al pubblico ministero. Sono alcune delle accuse che hanno portato all'arresto di tre persone: due dirigenti del consorzio di cooperative Conscoop e un funzionario del ministero dello Sviluppo economico, per un giro di tangenti nell'ambito della progettazione per lavori di metanizzazione.
    I carabinieri hanno eseguito le tre ordinanze di custodia cautelare emessa dal gip nei confronti dei tre indagati: uno in carcere e gli altri due, fra cui il funzionario del Mise, ai domiciliari. Nell'inchiesta, per la quale sono indagate altre cinque persone, è coinvolta anche una municipalizzata di Salerno.
    Ulteriori informazioni saranno fornite in una conferenza stampa che si terrà domani alle 10.15, negli uffici del Procuratore della Repubblica di Forlì, a cui parteciperà il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Forlì-Cesena.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA