• Italia non cambia linea su Claviere. Salvini: 'Resta il presidio fisso'

Italia non cambia linea su Claviere. Salvini: 'Resta il presidio fisso'

'In attesa di incontrare il ministro francese Castaner la linea non cambia'

 "In attesa di incontrare il mio collega francese, l'Italia non cambia linea: a Claviere presidio fisso di polizia e verifiche a tappeto sui respingimenti di Parigi degli ultimi mesi. L'aria è cambiata: noi, a differenza del Pd, proteggiamo le frontiere e non abbassiamo la testa". Lo dice il ministro dell'Interno Matteo Salvini, in seguito alla missione dei funzionari del Viminale a Claviere. 

Intanto il prefetto Massimo Bontempi, direttore della direzione Centrale dell'Immigrazione e della Polizia delle Frontiere, ha visitato il confine di Monginevro, in alta Valle di Susa. 'Sulla sovranità - ha detto - non si transige'.

Per controllare il corretto adempimento delle procedure di respingimento degli immigrati dalla Francia "sono state ulteriormente perfezionate le misure già adottate dalla Questura di Torino presso la frontiere con la Francia di Claviere". E' questo l'esito della riunione tecnica svoltasi in Questura, a Torino, tra il prefetto Massimo Bontempi, direttore della direzione Centrale dell'Immigrazione e della Polizia delle Frontiere, e il questore di Torino Francesco Messina. Lo rende noto la stessa Questura di Torino. L'incontro, precisa ancora la Questura, si è svolto su indicazione del Ministro dell'Interno, Matteo Salvini.

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA