Non luogo a procedere per Dell'Utri

Corte Appello, difetto estradizione cancella i 4 anni per frode

Per difetto di estradizione la seconda Corte d'Appello di Milano ha dichiarato non luogo a procedere per Marcello Dell'Utri e ha cancellato la condanna inflitta in primo grado a 4 anni di carcere per una presunta frode fiscale da 43 milioni di euro e commessa tramite la compravendita di spazi pubblicitari televisivi. I giudici hanno accolto l'eccezione dell'avvocato Francesco Centonze, difensore dell'ex senatore che sta espiando in detenzione domiciliare la pena definitiva di 7 anni concorso esterno in associazione mafiosa.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA