Morì in fabbrica, tre rinvii a giudizio

Nel 2016, un giovane di 22 anni in Trentino

(ANSA) - TRENTO, 11 OTT - Venne travolto e uccido da tre tonnellate di pannelli di legno in una fabbrica in Valsugana, in Trentino nel 2016. Per l'episodio ora ci sono tre persone rinviate a giudizio. Si tratta di Stefano Colleoni, allora 22 anni, di Roncegno. Stava spostando dei pannelli quando gli sono caduti addosso, alla Xlam Dolomiti di Castelnuovo.
    I rinvii a giudizio sono scattati per i datori di lavoro e per il responsabile prevenzione dell'azienda, i fratelli Domiziano e Franco Paterno e Davide Saia. L'accusa sarebbe una mancata valutazione dei rischi per la sicurezza durante lo spostamento dei pannelli di legno. Il dibattimento è in calendario il 13 febbraio prossimo.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA