Strage Bologna: vertice con capo Dna

In Procura generale, presenti anche magistrati svizzeri

(ANSA) - BOLOGNA, 14 SET - Una riunione degli investigatori che indagano sui mandanti della Strage di Bologna si è tenuta in mattinata negli uffici della Procura generale del capoluogo emiliano. Al vertice ha preso parte anche il procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo Federico Cafiero de Raho che, lasciando l'incontro, di cui ha appreso l'ANSA, non ha fatto dichiarazioni. Presenti anche ufficiali di Digos, Ros e Gdf e magistrati svizzeri. Nessun commento anche dagli altri partecipanti, al termine di tre ore di riunione. La Procura generale ha avocato a sé le indagini sui mandanti a ottobre 2017, quando si discuteva della richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura ordinaria del fascicolo rimasto contro ignoti. Delle nuove indagini se ne occupano il procuratore generale Ignazio De Francisci, l'avvocato generale Alberto Candi e i sostituti Nicola Proto e Umberto Palma.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA