Legnini, su giustizia nota posizione Csm

Già espressi su temi sollevati, ci confronteremo con ministro

(ANSA) - ROMA, 17 MAG - "Non posso e non voglio commentare ciò che sta emergendo in materia di giustizia nelle trattative che riguardano la formazione del nuovo governo. Ci confronteremo con il ministro della Giustizia in modo aperto e costruttivo, nel rispetto dei ruoli di ciascuno". Così il vicepresidente del Csm, Giovanni Legnini, ha risposto ai giornalisti a margine dei lavori al Salone della Giustizia, sul contratto di governo tra M5S e Lega: "Posso solo dire che su alcuni dei temi oggetto di attenzione e di valutazione il Csm ha avuto modo di esprimersi in maniera molto netta in questi anni, ad esempio sulla disciplina dei magistrati che assumono incarichi politici elettivi e sul rientro nei ruoli della magistratura, con proposte ben precise. Così come ci siamo espressi sulla riforma dei sistemi elettorali del Csm. Mi auguro che le forze politiche che compongono il nuovo parlamento, sia quelle che comporranno il governo che quelle che staranno all'opposizione", ne terranno conto.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA