Ponte del Primo maggio tra sole e qualche temporale

Weekend variabile, lunedì con tempo buono e poi peggioramento

Sole ma anche qualche temporale: si annuncia all'insegna della variabilità il lungo ponte del Primo maggio che proprio dal giorno della Festa del Lavoro vedrà una tendenza al peggioramento sulla Sardegna e le regioni centrali. In realtà il maltempo, secondo le previsioni del meteorologo di 3bmeteo.com Fabio Da Lio, si farà sentire già tra sabato e domenica, con qualche acquazzone o temporale sparso a partire dalle ore pomeridiane su Alpi e Appennino. "L'alta pressione presente sull'Italia - spiega l'esperto - subirà nel weekend i primi segnali di cedimento, per una circolazione depressionaria atlantica che dall'Europa occidentale si muoverà verso il nostro Paese, richiamando correnti più umide". Potranno essere interessate dai fenomeni, precisa, "anche le zone pedemontane del Nord, fin verso la pianura tra Piemonte, Lombardia e Triveneto specie domenica sera". Lunedì 30 aprile "sarà invece una giornata tutto sommato discreta e soleggiata sul nostro Paese - prosegue Da Lio di 3bmeteo.com - mentre proprio in vista del Primo Maggio ci potrà essere un progressivo peggioramento delle condizioni meteo a partire da Ovest, con qualche pioggia specie nella seconda parte del giorno".

Sul Mediterraneo occidentale andrà infatti generandosi un'area di bassa pressione, con conseguente generale aumento della copertura nuvolosa e precipitazioni sparse che a partire dalla Sardegna si muoveranno verso le regioni centrali tirreniche. Le temperature, secondo l'esperto, "rimarranno ancora piuttosto elevate nei valori massimi sabato, mentre scenderanno di qualche grado da domenica, mantenendosi comunque sui 23/24 gradi nelle ore pomeridiane. Con l'avvio della nuova settimana il contesto termico rimarrà più caldo al Sud con punte di 26 gradi, mentre altrove non supereremo i 20-22 gradi, specie nel corso del Primo Maggio". Di 'primi segni di cedimento' dell'alta pressione parlano anche i meteorologi del Centro Epson Meteo-Meteo.it. Si registra, sottolineano, un aumento della nuvolosità sulle Isole e al Sud a causa dell'avvicinamento di una perturbazione (la numero 6 di aprile) che si muoverà lentamente dal Nord Africa alla Grecia. Al Nord in queste ore, concludono, sta temporaneamente affluendo aria più fresca da est che favorirà un calo delle temperature.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA