Trappola a pedofilo,picchiato diretta Fb

Avrebbe adescato bambino, familiari lo attirano in casa

(ANSA) - BARI, 21 FEB - Un presunto pedofilo, un giovane di circa 25 anni, va a casa di un 11enne per violentarlo e i familiari lo aggrediscono e lo picchiano con violenza in diretta postando su Facebook il filmato che è stato pubblicato su 'Il Quotidiano italiano' di Bari. "L'uomo, convinto di scrivere al ragazzino, - si legge nell'articolo che accompagna il filmato dove i volti sono stati criptati - ha interagito in chat con la mamma del bambino, che gli ha dato appuntamento per praticare del sesso". "Sono solo a casa", gli ha scritto la donna per attirarlo in trappola. I parenti del ragazzino hanno bloccato il giovane prima che il rapporto sessuale fosse consumato e lo hanno picchiato postando tutto in diretta su Fb, fino a fargli confessare il suo intento.Nel video si vedono anche i documenti dell'uomo, ripreso volutamente in faccia per renderlo riconoscibile. Il tutto dura circa 30 minuti.I parenti dell'11enne hanno chiamato poi le Forze dell'Ordine, che hanno raccolto il racconto dei protagonisti e stanno valutando la vicenda

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA