Ue: scontro Salvini-Berlusconi. Leader Lega: 'Il 3% non esiste'

Il Cavaliere esclude la possibilità di Grande Coalizione: 'Avremo la maggioranza - sostiene - sia alla Camera che al Senato'

Intervento a 'gamba tesa' di Matteo Salvini durante la due giorni - iniziata ieri - di Silvio Berlusconi a Bruxelles. Il Cavaliere ieri ha rassicurato l'Ue sul 3%, oggi Salvini va all'attacco: 'Il numerino 3 - ha detto il leader del Carroccio - se danneggia le imprese e le famiglie italiane, per noi non esiste". 

"Se ci sono regolamenti Ue che danneggiano le famiglie italiane quei regolamenti per il governo Salvini non esistono: come la Bolkestein, la direttiva Banche", puntualizza, citando il "punto tre" del programma del centrodestra. 

E ancora: 'L'euro era e resta un esperimento sbagliato che ha danneggiato il lavoro e l'economia italiana. Noi non cambiamo idea. Ci prepariamo a difendere l'interesse nazionale come abbiamo sottoscritto nel programma del centrodestra con la prevalenza della Costituzione sull' ordinamento Ue".

Intanto, proseguendo la sua visita Berlusconi esclude la possibilità di una grande coalizione in caso di assenza di maggioranza dopo il voto del 4 marzo.  "Escludo la possibilità di una grande coalizione - ha detto - non c'è nessuna possibilità che accada, avremo la maggioranza alla Camera e al Senato". 

Un punto, sul quale, è in sintonia con la Lega: "Chi vota Lega - dice Salvini - fa una scelta chiara. Noi non siamo disponibili a sostenere governi con il centrosinistra imposti dalla Ue".

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA