Procura,ancora cose da accertare su Mose

Anche dalla Corte dei Conti

(ANSA) - VENEZIA, 16 GEN - La Procura di Venezia ha ancora alcuni filoni di indagine aperti sulla costruzione del Mose, il sistema di paratoie mobili che dovrebbe difendere Venezia dalle acque alte eccezionali. Lo confermano fonti della Procura stessa dopo le parole dette oggi a Padova dal presidente dell'Anac, Raffaele Cantone, secondo cui "per il Mose ci sono un po' di incertezze e scarse chiarezze su una serie di cose che stanno avvenendo". Le stesse fonti degli uffici giudiziari lagunari sottolineano che diverse cose devono essere accertate non solo da parte della Procura, ma anche da parte della Corte dei conti.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA