Migranti: storie di bambini, inaugura mostra alla Camera

Esposti anche gli oggetti delle vittime del naufragio 3 ottobre

 C'è la macchinina rossa da cui Esrom, il piccolo di 5 anni morto nel naufragio del 3 ottobre a Lampedusa, non si separava mai e ci sono le storie di Akhmed, Aziz, Jon e Saher che invece ce l'hanno fatta anche se i loro ricordi sono pieni di catene, fili spinati e spari. E' "Bambini, storie di viaggio e di speranza", la mostra che inaugura domani alla Camera, nel complesso di vicolo Valdina, nel giorno dell'anniversario della strage dell'isola dei Conigli e giornata della memoria delle vittime delle migrazioni.


    La mostra - curata dall'Associazione Museo Migrante, Unicef e Studio Azzurro, assieme alla Rai, media partner, e con il contributo di Auxilium - resterà aperta fino al 13 ottobre (10-18 sabato e domenica esclusi). Il percorso dell'esposizione si compone di due parti: una spoon river degli oggetti appartenuti alle 368 vittime del barcone naufragato a Lampedusa, tra cui la macchinetta rossa che Esrom aveva raccolto in un mucchio di giocattoli abbandonati in uno dei tanti campi profughi che aveva conosciuto nella sua breve vita, e due installazioni multimediali (arricchite dalle foto di Roberto Salomone e Mauro Pagnano) che raccontano la storia di cinque bambini migranti; storie da cui emergono ancora più forti i ricordi delle sofferenze, dei soprusi e delle difficoltà che migliaia di persone sono costrette a sopportare per sfuggire da guerre e carestie.

A prestare il volto e la voce ai bambini, con un reading musicale sui violini degli artisti siriani Alaa Arsheed e Dania Alkabir e la chitarra di Isaac de Martin, saranno Roberto Heritzka, Caterina Guzzanti, Galatea Ranzi, Andrea Iacomini, Francesco Pannofino e Francesco Venditti. Sarà invece l'ex sindaco di Lampedusa Giusi Nicolini ad interpretare le breve vita del piccolo Esrom. Tutte le storie sono state raccolte sui confini d'Europa dall'inviato del Tg2 Valerio Cataldi e dalla giornalista Francesca Mannocchi.


    La mostra - il primo nucleo di un'esposizione itinerante che a partire dal prossimo anno viaggerà in tutta Italia - sarà inaugurata alle 11 da un saluto del presidente della Camera Laura Boldrini nella sala della regina a Montecitorio. Al dibattito seguente, moderato da Geppi Cucciari, partecipano il presidente dell'Unicef Giacomo Guerrera, il garante per l'infanzia e l'adolescenza Filomena Albano e Valerio Cataldi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA