Operaio ucciso: fatale un colpo fucile

Sindaco Orani su Fb, "violenza non vinca, rialziamo la testa"

(ANSA) - NUORO, 20 SET - Un solo colpo di fucile alla testa esploso a distanza ravvicinata: questo l'esito dell'autopsia sul corpo di Luca Carboni, l'operaio forestale di 46 anni di Orani, ucciso ieri notte davanti a una pizzeria del paese. L'esame è stato effettuato all'ospedale San Francesco di Nuoro dal medico legale Vindice Mingioni. La salma è stata quindi restituita ai familiari. I funerali della vittima, separato e padre di due figli, sono previsti domani pomeriggio nella parrocchia di Sant'Andrea.
    In un post sulla pagina Facebook del Comune di Orani, la reazione dell'amministrazione e del sindaco Antonio Fadda. "Nel condannare fermamente l'assassinio del nostro compaesano Luca Carboni - si legge - chiediamo a tutti gli oranesi, nessuno escluso, di riflettere sui valori che stanno alla base della convivenza umana, e che sono i pilastri stessi della nostra comunità: civile convivenza, rispetto, solidarietà, bene comune.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA