Mazzette in palestre Firenze, 6 indagati

Per pratiche fiscali. Pm chiede processo. Moretti, 'Io estraneo'

(ANSA) - FIRENZE, 13 SET - Mazzette 'classiche', versate in contanti, per aggiustare le pratiche fiscali di una catena di palestre esclusive molto nota a Firenze, il circuito Klab Gestioni Operative, procurando un risparmio di circa 2 milioni di euro altrimenti dovuti al Fisco. Così per corruzione la procura ha indagato e chiesto il processo per Nunzio Garagozzo, già direttore dell'Agenzia delle Entrate di Firenze, che avrebbe ricevuto 50.000 euro per 'sistemare' un contenzioso tributario; per l'imprenditore informatico Giorgio Moretti, fondatore di Klab, e per i suoi collaboratori Riccardo Donati, Paolo Fantacci e Luca Cioni, che secondo il pm Paolo Barlucchi avrebbero fatto da tramite fra Moretti e Garagozzo nella finalizzazione delle mazzette; per il professionista Lamberto Mattei che mise in contatto Klab e Garagozzo. Moretti si dice estraneo: "Sono fatti criminosi che totalmente ignoravo e compiuti esclusivamente da terzi come emerge dalle carte". Il 9 ottobre udienza preliminare.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA