Primo controesodo di estate, traffico sostenuto ovunque

Domenica da "bollino rosso" per i primi rientri nelle grandi città. 26 milioni su treni

Domenica da "bollino rosso" per i primi rientri nelle grandi città da parte di chi ha terminato le ferie in questa penultima domenica di agosto. I mezzi pesanti non potranno circolare fino alle 22 di stasera. Le criticità maggiori sono state segnalate sulla A1 in direzione nord, con 6 km di coda tra Arezzo e Valdarno per un incidente. Sempre per incidente una coda è stata registrata tra Terre di Canossa - Campegine e il bivio con A15. Code a tratti tra Firenze Scandicci e il bivio A1 - variante, tra Modena nord e Reggio Emilia, tra il bivio con A15 e Fidenza. Sulla A4 in direzione Torino, 2 km di coda si sono registrati in ingresso alla barriera di Trieste Lisert e code a tratti tra Palmanova e Latisana. Sulla A5 direzione Francia, tratto chiuso tra Courmayeur sud e raccordo A5 /SS26 con uscita obbligatoria a Courmayeur sud. Sulla A14 direzione Bologna, code a tratti tra Giulianova e Grottammare, Cesena Nord e Castel San Pietro e tra bivio A14. Sulla A22, direzione sud, 2 km di coda tra Carpi e allacciamento con A1. Al‎Traforo del Monte Bianco, ci sono state 2 ore di attesa al piazzale italiano in direzione della Francia.
 

Il traffico è aumentato su tutta la rete stradale e autostradale Anas a partire dalle prime ore del pomeriggio e sulle principali direttrici del controesodo estivo, verso le grandi aree metropolitane.
 

Rallentamenti si sono registrati in Valle d'Aosta, in particolare sulle statali SS26 e SS26dir e in Veneto, al confine con l'Austria. Traffico molto intenso sulla strada statale 16 "Adriatica" tra Marche e Abruzzo e sulla strada statale 18 "Tirrenica" tra Campania e Calabria. All'alba si sono verificati due incidenti mortali in Sicilia, sulla strada statale 417, in provincia di Catania, e in Puglia sulla strada statale 274 "Salentina meridionale" a Surano, in provincia di Lecce. In Sicilia sono morte una donna di 27 anni e il compagno di 29, in Puglia due giovani di 23 e 24 anni. Una ventenne era morta nella notte in un incidente avvenuto nel torinese.

Intenso è stato il movimento di persone in questo primo weekend di rientri anche sui treni; secondo le proiezioni elaborate in base alle prenotazioni già ricevute, saranno circa 26 milioni i viaggiatori che entro la fine della stagione estiva si sposteranno lungo la Penisola con i treni nazionali di Trenitalia. Le principali mete sono le città d'arte (Roma, Firenze, Venezia e Napoli), ma flussi consistenti si registrano anche verso la Riviera Romagnola, la Puglia e il Trentino Alto Adige. Oltre 50mila le prenotazioni sulle fermate aggiunte per l'estate (circa +6% vs 2016). Infine il doloroso capitolo incendi, che oggi ha richiesto 34 interventi aerei in particolare in Campania, nel Lazio, in Abruzzo e in Calabria. (ANSA).

   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA