Mani Pulite: il 17 febbraio di 25 anni fa il primo atto

Dall'arresto di Mario Chiesa alla nuova mappa dei partiti

Con l'arresto il 17 febbraio 1992 del socialista Mario Chiesa, presidente del Pio Albergo Trivulzio, cominciava 25 anni fa a Milano l'inchiesta che sarebbe passata alla storia come Mani Pulite. Coordinata dalla Procura guidata da Francesco Saverio Borrelli e assegnata in prima battuta ai pm Antonio Di Pietro, Piercamillo Davigo e Gherardo Colombo, l'inchiesta mise sottosopra l'intero Paese e ridisegnò la geografia politica italiana, spazzando via Psi e Dc.

Sotto il profilo giudiziario le persone indagate furono 4.500, le richieste di rinvio a giudizio 3.200, mentre il totale delle tangenti e dei fondi neri avrebbe oltrepassato i 3.500 miliardi di lire. Ecco una breve cronologia delle tappe principali in cui gli avvenimenti politici si intrecciano con quelli giudiziari:

1992 
- 17 FEB: Mario Chiesa viene arrestato in flagranza di reato mentre intasca una mazzetta da 7 milioni versata dal titolare di una impresa di pulizie.
- 7 MAG: arrestati i primi amministratori pubblici, tra cui Gianstefano Frigerio, segretario lombardo della Dc.
- 12 MAG: avviso di garanzia al senatore Severino Citaristi, segretario amministrativo nazionale della DC. 
- 16 MAG: arrestato segretario milanese Pds, Roberto Cappellini 
- 2 SET: L'esponente socialista Sergio Moroni, che mesi prima aveva ricevuto un avviso di garanzia, si suicida. 
- 15 DIC: avviso di garanzia a Bettino Craxi per la "madre di tutte le tangenti", la tangente Enimont , primo segretario politico indagato. Si dimetterà nel febbraio successivo. 


1993
- 25 FEB: avviso di garanzia a Giorgio La Malfa, segretario Pri.
- 5 MAR: il ministro della Giustizia Conso vara un decreto legge accolto come un "colpo di spugna"
- 15 MAR: avvisi di garanzia all'ex segretario del Psdi Antonio Cariglia e a Renato Altissimo, segretario Pli.
- 5 APR: primo avviso di garanzia all'ex segretario Dc Forlani.
- 28 APR: Carlo Azeglio Ciampi forma un nuovo governo.
- 29 APR: il Parlamento nega l'autorizzazione a procedere nei confronti di Bettino Craxi. Il giorno dopo proteste di piazza, con lancio di monetine all'indirizzo del segretario socialista davanti all'hotel Raphael di Roma all'indirizzo. A Milano avvisi di garanzia agli ex sindaci Carlo Tognoli e Paolo Pillitteri. 

- 20 LUG: si suicida in carcere a Milano, dove era detenuto da quattro mesi, l'ex presidente dell'Eni Gabriele Cagliari
- 23 LUG - si suicida a Milano il presidente del Gruppo Ferruzzi Montedison Raul Gardini. Vengono arrestati l'a.d. di Montedison Carlo Sama (cognato di Gardini) e il manager Sergio Cusani per la "madre di tutte le tangenti" (150 miliardi di lire usati per finanziare i partiti)
- 7 DIC: arrestato Alessandro Patelli, segretario organizzativo della Lega. Seguirà un avviso di garanzia a Umberto Bossi

1994
- 18 GEN: la Dc di Martinazzoli si trasforma in Ppi (Partito popolare italiano). Da una scissione nasce poi il Ccd.
- 22 GEN: Congresso costitutivo di Alleanza Nazionale.
- 26 GEN: Silvio Berlusconi annuncia la sua "discesa in campo" e 10 giorni dopo presenta Forza Italia.
- 27 MAR: si svolgono le elezioni politiche con il nuovo sistema maggioritario. Berlusconi presidente del Consiglio.
- 1 LUG: dopo le dimissioni di Occhetto (13 giugno), Massimo D'Alema è eletto segretario del Pds.
- 13 LUG: decreto Biondi sulla carcerazione preventiva. Il pool Mani Pulite minaccia le dimissioni.
- 13 NOV: si scioglie il Psi e nasce il nuovo partito dei Socialisti italiani. Segretario e' eletto Enrico Boselli.
- 22 NOV: Berlusconi durante una Conferenza Onu a Napoli sulla criminalità riceve un invito a comparire.
- 6 DIC: dopo aver concluso la requisitoria nel processo Enimont, Antonio Di Pietro si toglie la toga.
- 22 DIC: si dimette il governo Berlusconi. Gli succederà Lamberto Dini.

1995
-7 APR: Di Pietro viene denunciato da Giuseppe Taormina
- 5 MAG: il ministro della Giustizia Filippo Mancuso manda ispettori a Milano.
- 20 DIC: Richiesta di rinvio a giudizio per Di Pietro accusato di concussione e abuso d'ufficio. 1996
- 22 FEB: primo proscioglimento a Brescia per Antonio Di Pietro. L'ex pm sara' sempre prosciolto da tutte le accuse.
- 21 APR: nuove elezioni anticipate. Vincono Ulivo e Prc.
- 17 MAG: governo Prodi. Di Pietro ministro del Lavori pubblici.
- 12 NOV: prima condanna definitiva per Craxi: cinque anni e sei mesi per la vicenda Eni-Sai. Ne arriverà anche un'altra, per le tangenti legate alla metropolitana milanese.

1997
- 9 NOV: Di Pietro eletto al Senato.
- 13 GIU: dalla Cassazione pene definitive per Enimont: tre anni a Citaristi, 2 anni e 4 mesi a Forlani, 8 mesi ad Altissimo, a Bossi, 6 mesi e 20 giorni a La Malfa. Il 21 gennaio di quell'anno Sergio Cusani, l'indagato simbolo di Mani Pulite e l'unico a pagare davvero, era stato condannato in via definitiva a 5 anni e 10 mesi, mentre il 10 luglio successivo Paolo Cirino Pomicino a 1 anno e 8 mesi.
- 21 OTT: nuovo governo D'Alema.

1999
- 17 MAR: Borrelli procuratore generale di Milano.
- 13 MAG: Ciampi presidente della Repubblica.

2000
- 19 GEN: Bettino Craxi muore in Tunisia. Per lui nessuna pronuncia definitiva per il caso Enimont.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA