Maltempo: frana a Massa Carrara, vento e pioggia sull'Italia

Allerta arancione in Liguria, Toscana settentrionale e Campania

   Una perturbazione atlantica sta interessando l'Italia, con piogge e temporali, nevicate sui rilievi montani, vento forte e mare agitato soprattutto intorno alla Sardegna. A causa del maltempo una grossa frana si è verificata sulla strada provinciale per Gragnana in provincia di Massa Carrara. Un muro crollato ha interrotto la circolazione e alcune frazioni non sono raggiungibili. Fiumi e corsi d'acqua sono sorvegliati speciali in Toscana, soprattutto nel nord ovest. La Protezione Civile ha emesso un nuovo avviso di condizioni meteorologiche avverse, che integra ed estende quelli diffusi nei giorni scorsi. E' stata quindi diramata per ieri e oggi allerta arancione per rischio idraulico e idrogeologico sullo spezzino in Liguria, sulla Toscana settentrionale e su gran parte della Campania. 

   Forti raffiche di vento di burrasca e pioggia da ieri colpiscono la Sardegna. Sono una ventina gli interventi effettuati dai Vigili del fuoco nella notte. I pompieri sono intervenuti a Carbonia, Iglesias e Sanluri per rami, pali e cartelloni pubblicitari caduti, alberi pericolanti e cavi finiti sulla sede stradale. Fortunatamente non si sono registrati danni ad auto in sosta o abitazioni. La Protezione civile raccomanda alla popolazione attenzione e prudenza.

 Difficoltà nei collegamenti per Capri. Il mare agitato e il forte vento di libeccio stanno creando problemi alla regolare navigazione. I collegamenti sono a singhiozzo: regolari tra Capri e Napoli soltanto la nave Caremar e una corsa di unità veloce della Snav, mentre tutte le altre partenze sono al momento sospese. Il bollettino meteo prevede maltempo per l'intera giornata.

   Le previsioni meteo. Una breve tregua, domani, poi un nuovo peggioramento da mercoledì con un calo delle temperature a Nord e il giorno dopo anche a Sud; per il fine settimana, invece, la tendenza, da confermare, è per un miglioramento. Queste le previsioni dei meteorologi del Centro Epson Meteo/Meteo.it. "La settimana - spiegano - è iniziata con diffuso maltempo a causa dell'ultima perturbazione atlantica che ha dato vita ad un vortice di bassa pressione posizionato proprio sull'Italia. Già domani la situazione tenderà a migliorare con le ultime piogge su parte del Sud, sulla Sicilia e sul medio versante adriatico". La tregua, secondo gli esperti di Meteo.it, non durerà molto: "Mercoledì, infatti - aggiungono - si affaccerà un'altra perturbazione dalla Francia che coinvolgerà la Sardegna e trascinerà con sé aria più fredda soprattutto sulle regioni settentrionali, dove quindi si osserverà un calo delle temperature accompagnato da probabili nevicate fino a quote collinari al Nordovest. Giovedì il maltempo si sposterà soprattutto sulle regioni centro-meridionali, con rischio di rovesci anche forti sul settore ionico e il ritorno di un po' di neve sull'Appennino".

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA