Francesca e Stefano, lei salva in ospedale lo aspetta

Il papà del 28enne urla nome figlio a ambulanza in arrivo

 E' salva, ha riabbracciato i suoi cari e fisicamente sta bene, ma dal suo letto di ospedale, dove è ricoverata in buone condizioni di salute, non si dà pace: chiede solo di Stefano Francesca Bronzi, la 25enne di Pescara travolta, mentre beveva un tè col fidanzato Stefano Feniello, 28enne di Oliveto Citra (Salerno), dall'inferno di neve e detriti che ha distrutto l'hotel Rigopiano di Farindola. Non ci sono notizie ufficiali, ma Francesca continua ad attendere e a sperare in un miracolo. Così come il padre del ragazzo, Alessio, che oggi ha atteso in Pronto soccorso l'arrivo di ogni ambulanza, sperando di poter riabbracciare il figlio. Ma Stefano è ancora disperso. La conferma è arrivata nel tardo pomeriggio, quando il viceministro dell'Interno, Filippo Bubbico, insieme al Prefetto e al Questore di Pescara ha incontrato i parenti dei dispersi. E lo sconforto ha di nuovo preso il sopravvento, dopo la gioia esplosa quando, ieri sera, erano stati comunicati i nomi di cinque persone estratte dai resti dell'hotel, tra cui quello di Stefano. Un errore di comunicazione, forse, all'origine dell'informazione errata.

La famiglia, che solo poche ore prima aveva tirato un sospiro di sollievo, deve ripartire da zero. Nonostante l'angoscia dell'attesa, continuano a sperare papà Alessio e i suoi fratelli, arrivati appositamente dalla Campania. L'uomo, con il volto cupo, attende immobile in Pronto soccorso, fino a quando, all'arrivo di un'ambulanza, urla "Stefano, Stefano". Ma Stefano non c'è. Insieme a lui lo aspetta Francesca che, arrivata nella notte in ospedale, continua a chiedere del suo fidanzato. Poche parole, ai familiari, per descrivere le terribile ore trascorse dopo la valanga, fino all'arrivo dei soccorritori. "Ero al buio, in uno spazio piccolissimo, senza acqua e senza cibo - racconta ai parenti - Molte persone erano nella sala garden, alcuni, tra cui me e Stefano, nella sala camino e i bambini nella sala biliardo". Era la prima vacanza insieme per Stefano e Francesca. Lui aveva compiuto 28 anni martedì e lei, per il compleanno, gli aveva regalato due giorni di relax nella storica struttura di Rigopiano. Subito dopo la notizia della valanga, i due papà si erano messi in marcia per cercare di raggiungere il luogo del disastro.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA
TI POTREBBERO INTERESSARE ANCHE:

Video ANSA