In aumento le violenze sui minori, +3% vittime in 5 anni

Dossier di Terres des Hommes: sei su dieci sono femmine. Cresce la pedopornografia

Nel 2015 in Italia i minori che hanno subito violenza sono stati 5.080 (+3% rispetto alle 4.946 del 2011) e oltre 770 di essi hanno subito violenza sessuale. E' quanto emerge dal nuovo Dossier Indifesa di Terre des Hommes (Tdh), alla quinta edizione, realizzato con dati delle Interforze e presentato oggi in Senato - presente il presidente Pietro Grasso - alla vigilia della Giornata mondiale dell'Onu delle bambine e delle ragazze che ricorre domani.

Il 60% delle vittime sono femmine, ma il dato 'rosa' sale all'87% quando si parla di violenze sessuali e al 91% nel giro della produzione di materiale pornografico. Incremento del 148% per gli atti sessuali con minori di 14 anni, o minori di 16 nel caso di parenti stretti e affidatari: sono state 411 le vittime nel 2015, il 78% femmine.

Il dossier evidenzia anche un drammatico aumento della pornografia minorile negli ultimi cinque anni in Italia: +543%. Nell'81% dei casi le vittime sono bambine e ragazze. La pornografia minorile si conferma uno dei settori di sfruttamento dei miniori che gode di maggiore richiesta sul mercato.

Con l'iniziativa di oggi Tdh dà il via anche alla 5/a Campagna Indifesa tesa a sensibilizzare sulle gravi violazioni dei diritti delle bambine e delle ragazze, affinché siano loro assicurati sostegno e protezione. 

 

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Video ANSA