Terrorismo: Alfano, da noi prevenzione

Crimini dettati da una "jihad personale"

(ANSA) - ROMA, 30 MAR - "L'Italia è stata 'beneficiata' non non solo dalla buona sorte o dal Signore ma dalla grande attenzione alla prevenzione. In Italia è stato fatto molto, sono stati fatti arresti, per evitare che qualcosa di negativo, come quanto accaduto a Bruxelles si realizzasse". Lo ha detto il ministro dell'Interno, Angelino Alfano, parlando degli atti di terrorismo. Intervenuto al giuramento dei Vigili del Fuoco, il ministro ha rivolto un pensiero a "quei vostri colleghi del Belgio, della Tunisia, della Costa d'Avorio che hanno perso la vita a causa di gesti criminali e assassini di uomini che dicono di agire in nome di Dio". Ma la loro - ha sottolineato Alfano - "è una Jihad personale perché Dio non avrebbe mai autorizzato quelle barbarie". Un pensiero finale del ministro è stato espresso per le vittime di Bruxelles con un ricordo della ragazza italo-belga che ha perso la vita negli attentati.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA