Emiliano, su ReD governo cosa pensa?

'Non so se crede a questo strumento per contrastare povertà'

(ANSA) - BARI, 30 MAR - "Il governo sta preparando il decreto ministeriale. Ma non ho capito bene qual è la politica del governo sul contrasto alla povertà. Cioè se crede a questo strumento o non ci crede. Se lo sta facendo solo perché è obbligato dall'Unione europea con il pericolo dell'infrazione, visto che siamo rimasti l'unico paese d'Europa a non avere un meccanismo di reddito minimo e quindi un meccanismo che contrasta la povertà in maniera generalizzata". Lo ha detto il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, oggi a Bari, durante un incontro con i sindaci del territorio sul reddito di dignità (ReD).
    La misura è stata approvata lo scorso 1 marzo dal consiglio regionale, che prevede un investimento di 70 milioni di euro destinati a circa 20 mila nuclei familiari che, per cinque anni, potranno beneficiare di un contributo massimo di 600 euro al mese. Potranno accedere al Reddito di dignità tutte le persone residenti in Puglia da almeno 12 mesi, che abbiano un reddito Isee familiare non superiore a 3mila euro.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA