Bari centrale documenti falsi

Procura antimafia affida indagini su passaggi foreign fighters

(ANSA) - BARI, 29 MAR - Sarebbe Bari la centrale pugliese dei documenti falsi su cui sta indagando la Dda del capoluogo pugliese nell'ambito di un'inchiesta sul terrorismo internazionale di matrice islamica. Lo si apprende da fonti vicine agli ambienti giudiziari nell'ambito degli accertamenti su un presunto flusso di visti e passaporti falsi destinati a cittadini soprattutto iracheni che arrivano in Europa passando da Bari. Una specifica delega di indagini per individuare eventuali passaggi sospetti da Bari di presunti terroristi è stata intanto affidata dalla Procura Antimafia.
    L'inchiesta sul terrorismo internazionale di matrice islamica, nelle scorse settimane, ha portato all'arresto di tre persone, un iracheno e due britannici, in carcere per favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e possesso di documenti falsi e indagati a piede libero per terrorismo.
    L'ipotesi degli inquirenti è che Bari sia luogo di passaggio e soprattutto base per supporto logistico a foreign fighters.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA