Baby rapinatori su treni, arrestati capi

'Noi poveri orfani', e rubavano a passeggeri soldi e cellulari

(ANSA) - TORINO, 26 MAR - Un italiano di 19 anni e un albanese di venti erano alla guida di una baby gang di rapinatori ragazzini, molti dei quali minorenni, che agiva sui treni del Cuneese. Questa l'accusa mossa ai due giovani arrestati dalla polizia ferroviaria su disposizione del tribunale di Torino. La banda colpiva sulle tratte Torino-Cuneo e Bra-Cavallermaggiore.
    I rapinatori avvicinavano i passeggeri, per lo più ragazzi e adolescenti, raccontando che erano "poveri orfani" bisognosi di aiuto, li circondavano e poi si portavano via telefonini e denaro (in genere pochi spiccioli). Ai due arrestati viene contestato il coinvolgimento, con il ruolo di leader, in quattro colpi commessi fra gennaio e febbraio. Le indagini sono in corso per identificare gli autori materiali.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA