Falsi allarmi, da Venezia a Fiumicino

Anche Torre Pisa.Torino,marocchino scavalca recinzione aeroporto

(ANSA) - ROMA, 24 MAR - Ancora una giornata di falsi allarmi, in Italia, nella scia di fobia che si sono lasciati dietro gli attentati di Bruxelles. A Venezia l'allerta è scattata in mattinata per la segnalazione di una bomba a Palazzo Ducale. Si trattava si un involucro contenente cristalli di quarzo, su cui sono in corso indagini. A Pisa paura per un borsone abbandonato da un venditore abusivo accanto alla Torre, mentre a Prato l'allarme è scattato nella notte per due valige sospette dimenticate da una senza dimora nella stazione ferroviaria.
    Ancora un'allerta all'aeroporto di Fiumicino, dove gli artificieri hanno fatto brillare uno zainetto: dentro c'era solo un pc. La polizia in servizio all'aeroporto di Caselle, a Torino, ha bloccato e poi denunciato un marocchino di 26 anni che aveva scavalcato la recinzione dello scalo: non sono ancora chiari i motivi del gesto. Fermato dalla polizia anche un cittadino tedesco che, ubriaco, era salito su un pino e poi sul muro di cinta delle Mura Vaticane tentando di scavalcarle.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA