Lirico Cagliari: pm, condannare Zedda

Sindaco imputato per abuso d'ufficio, chiesto un anno e mezzo

(ANSA) - CAGLIARI, 23 MAR - "È stato un pasticcio legato alle pressioni del presidente della Fondazione Massimo Zedda. Una nomina politica, non legata a criteri tecnici professionali. La finalità pubblica del contenimento dei costi è stata un pretesto per perseguire un atto illecito". Così il pubblico ministero Giangiacomo Pilia ha chiesto la condanna ad un anno e sei mesi del sindaco di Cagliari, Massimo Zedda, accusato di abuso d'ufficio per la nomina alla guida del Teatro Lirico del capoluogo di Marcella Crivellenti, nomina poi annullata dal Tar perché illegittima. Il magistrato inquirente ha ricostruito la vicenda che ha portato al processo contro il sindaco di Cagliari. "La Crivellenti - ha rimarcato - è subito andata in maternità. Fu una meteora e non ha inciso né sulla gestione né nell'aspetto artistico del Teatro. Un anno orribile con gravi ripercussioni".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA