Donna suicida a Cuneo, indagato marito

Per magistrati è atto dovuto, ma accertamenti sono in corso

(ANSA) - CUNEO, 23 MAR - Una 28enne di origini romene si è suicidata, ieri sera a Cuneo, lanciandosi dal quinto piano della sua abitazione. Il marito, 37 anni, anche lui di origini albanesi, è stato indagato per istigazione al suicidio. Un atto dovuto, secondo i magistrati, che vogliono però vederci chiaro.
    Dai primi accertamenti è infatti emerso un passato di litigi nella coppia, che ha quattro figli, il più grande dei quali di cinque anni. Al momento del suicidio, il marito era in casa con i figli ed è risultato positivo al test dell'etilometro.
    Nell'appartamento i carabinieri non hanno trovato segni di lite e sul balcone, secondo i primi accertamenti, ci sarebbero soltanto le impronte della donna.
    All'indomani della tragedia, amici e conoscenti della famiglia hanno depositato fiori e candele di fronte al palazzo in cui è avvenuta la tragedia.
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA