Dario Solesin, rivivo giorni di Parigi

Risposta a terrorismo è continuare a vivere, non aver paura

(ANSA) - VENEZIA, 22 MAR - "Sono sconvolto e scosso. Mi sembra di rivivere quei tragici giorni di Parigi che purtroppo hanno cambiato la vita della mia famiglia. Ma dobbiamo continuare a vivere. La risposta al terrorismo è non aver paura". Dario Solesin, il fratello di Valeria, la ricercatrice veneziana uccisa dagli jihadisti al Bataclan di Parigi, parla degli attentati a Bruxelles. "Ogni volta che succede qualcosa - dice - il pensiero cade sempre lì, come tutti i giorni. Le azioni di questi terroristi fanno molto male". La risposta però, secondo il fratello di Valeria, è quella di continuare a vivere: "sembra strano, quasi improbabile in questi momenti, ma bisogna fare così. Serve non smettere di viaggiare, di sognare, di continuare a costruire un futuro per i nostri figli. Bisogna andare all'estero, avere esperienze".
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA